Bondora: come NON usare il Portfolio Pro (...e resistere alle tentazioni) Video

Come uso il Portfolio Pro Bondora:

  1. Vantaggi e svantaggi di Bondora

  2. Quanti italiani usano Bondora

  3. Investimento a lungo o breve termine

  4. Come uscire da Bondora

  5. Bondora Go & Grow

  6. L'interesse composto

  7. Bondora al 20%?

  8. Come NON usare Bondora

  9. Come ho impostato il MIO Portfolio Pro

  10. Perché ho scritto questo articolo?


Premessa: bondora non è adatta agli avidi

IO ho impostato IL "PORTFOLIO PRO" CON STRATEGIA prudente E questo MI ha PERMEsso di gestire il RISCHIO/RENDIMENTO E TASSI sufficienti

ECCO UN riassunto per sapere COSA NON FACCIO COL MIO "PORTFOLIO PRO" (E NEL SOCIAL LENDING IN GENERALE)!

Tempo di lettura: 3 min


Un grosso vantaggio con  Bondora è  che non c'è bisogno di studiare un gran che per investire, nel senso che è facile capire come funziona

Io con lo strumento di investimento automatico  in pochi minuti, ho trasferito ciò che volevo investire (anche solo 10€ con carta di credito, testato da me, funziona), e in 4 click ero pronto e attivo

Attivo per modo di dire, perché in realtà si è trattato solo di trasferire il denaro e impostare l'auto-investimento, basta così. Quando ne avrò abbastanza (mesi o meglio, anni, NON giorni) trasferirò tutto o una parte dei miei soldi di nuovo sul conto in Italia.

Qui riporto come ho impostato il mio Portfolio Pro una volta per tutte.

Decine di migliaia di cittadini europei (più di 3000 italiani) usano Bondora per fare investimenti ad alto rendimento, quindi se pensavi di averla scoperta per primo allora sarai deluso. Questa è una piattaforma di social lending ormai grande ed affermata, ha base in Estonia e permette di investire in prestiti non-bancari in euro.

Ma come va impostato il "Portfolio Pro" per non fare danni e ottenere il massimo controllando i rischi?

Premetto che l’aspetto più raccapricciante di Bondora è la foto in stile cartoon in home page. Solo lo strumento Robo.cash (che non mi piace) riesce a fare di peggio in quanto a stile trash.

L’abito non dovrebbe “fare il monaco” quindi vado avanti.

La home page di Robocash è un pò troppo in stile cartoons. Anche il messaggio non è in un linguaggio molto compatibile col mio modo di vedere gli investimenti.

La home page di Robocash è un pò troppo in stile cartoons. Anche il messaggio non è in un linguaggio molto compatibile col mio modo di vedere gli investimenti.

Bondora per me è in investimento a lungo termine, ci tengo a specificare che servono mesi o anni perché questa non è una una lotteria, una truffa, o una di quelle promesse "diventa ricco subito" di cui è pieno il web.  

Qui è tutto legale, con un rischio commisurato agli interessi, quindi servono mesi prima di ottenere risultati abbastanza ghiotti, certamente non bastano pochi giorni.

Il meccanismo su cui si basa Bondora è quello dei prestiti tra privati.

Si tratta semplicemente di dare temporaneamente soldi a chi ha chiesto un prestito e ricevere gli interessi per questo servizio. Per ridurre il rischio che il mio debitore non paghi, presterò pochissimi euro a tantissime persone.


Prima di iniziare però mi sono informato sulle condizioni di uscita da Bondora. Cosa succede se volessi chiudere tutto per qualunque ragione?

Se per motivi miei io avessi bisogno di uscire da Bondora, e volessi riportare i soldi sul mio conto italiano, questo è possibile. Considerato che Bondora è uno strumento adatto ad investimenti a lungo termine, so che potrebbe volerci qualche mese o anche di più.

Investire qui significa avere nient’altro che una lunga serie di prestiti. In generale, i prestiti che non hanno ritardi sono facili da vendere, un motivo in più per me per provare a ridurre i rischi da subito. 

Per uscire da Bondora mi basta quindi mettere in vendita i miei prestiti sul mercato secondario, come spiegato qui in inglese. È un mercato abbastanza liquido. Il saldo residuo non investito è sempre disponibile al trasferimento sul mio conto.

Recentemente è stata rilasciata una nuova formula alternativa al “portfolio manager” e al Portfolio pro” che si chiama "Bondora Go & Grow".

Questa dovrebbe permettere la liquidazione istantanea di tutto il capitale prestato a fronte di rendimenti più bassi. Si parla del 6,75% annuo (diciamo “garantito” tra virgolette) invece del 10%-15% che normalmente si ottiene con un mediamente prudente “fai da te”. Si può convertire il proprio portafoglio prestiti in Go&Grow sempre, ma si applicano condizioni. Il “go&grow” si può usare in contemporanea agli altri portafogli.


Io uso il p2p lending, e quindi anche Bondora, per moltiplicare i miei risparmi e godere delle magie dell’interesse composto. So che questa sembra una dichiarazione un pò troppo trionfalistica, ma vediamo perché in fondo poi non lo è neanche troppo.

L’interesse composto fa in modo che un euro investito e reinvestito insieme agli interessi che ha generato porti ad un risultato esponenziale. Voglio trasformare 10.000€ in 40.000€, quindi quadruplicare un capitale? 

A scuola non ce lo insegnano, ma basta tenere i 10K investiti per 10 anni con un interesse del 15% annuo mentre reinvesto tutti gli interessi ricevuti di anno in anno. Capisco che reinvestire è la chiave, non basta solo risparmiare e investire.

Naturalmente posso anche fare di meglio, e duplicare un capitale in molto meno di 5 anni, se trovo un tasso del 20% o più, ma qui nascono i problemi…   Devo essere realista. In questo periodo storico, in Europa nessuno mi offre così tanto, in condizioni normali, e se me lo offrono, farò meglio non fidarmi.

Investendo prudentemente in banca o in posta (cosa comunque non sbagliata a prescindere) probabilmente avrò il problema opposto, e forse non mi basterà una vita per raddoppiare i miei soldi.  Un buon consulente indipendente potrebbe aiutare , ma a patto che sia davvero indipendente!

 Quindi torniamo coi piedi per terra e vediamo se Bondora riesce a darmi più del 10% che mi serve per giustificare il disturbo di capire come usarlo!

Bondora, oltre al portafoglio automatico, mette a disposizione anche un altro tool più potente che si chiamo "Portfolio Pro", quello di cui parlo oggi.

Questo mi fa scegliere con parametri più precisi i prestiti che voglio assorbire, e mi piace perché aumenta il controllo sul prodotto, di conseguenza mi fa gestire meglio il rischio tenendo sempre d'occhio i rendimenti.

I rendimenti devono sempre giustificare gli eventuali rischi collegati. Naturalmente neanche con Bondora è facile calcolare esattamente i rischi, quindi sarò ancora più prudente che in situazioni normali. 

Col social lending è inevitabile che qualche prestito non venga pagato regolarmente e finisca nella macchina automatica del recupero crediti. Questo non mi preoccupa perché considerati gli alti rendimenti che ottengo, il bilancio per me è comunque nettamente positivo.

Dico pure che Bondora esiste da quasi 10 anni, non è "un'asteroide". Come ho già scritto, il sistema fraziona il mio investimento in tantissimi prestiti così da ridurre l'impatto di eventuali morosi. 

Ecco perché Bondora NON è per gli avidi

Se però mi faccio tentare da rendimenti oltre un certo limite, allora i guai me li vado a cercare. Io ho provato a non cadere dove cadono molti profani desiderosi di investire e guadagnare tanto e subito.

Per guadagnare subito serve andare a lavorare, non basta investire. L'investimento legale prende tempo.


Bondora si assicura di dare credito solo a chi potrà pagare le rate ed assegna un rating (Valutazione di Bondora) da AA fino a HR (passando per A-B-C-D-E-F), dove AA è il massimo dell'affidabilità creditizia, mentre HR significa alto rischio. 

La tentazione è di selezionare solo prestiti da alto rischio e tentare di ottenere il promesso 35% annuo in interessi. Tanto visto che siamo in ballo, balliamo..

Purtroppo non funziona affatto così.

Bondora assegna quel rating (Valutazione di Bondora) e impone quel tasso proprio perché la probabilità che il soggetto non paghi è alta (HR).

Quindi io ignoro tutti i prestiti che vanno oltre la D di rating, anche se sono attraenti.

Io normalmente seleziono solo gli AA, A, B, C (D) perché aggiungendo la E e la F, i rendimenti stimati non salgono abbastanza da giustificare il rischio potenziale. Gli HR non li considero un investimento.

Come misura di protezione aggiuntiva riduco anche la durata dei prestiti visto che anche il tempo è una variabile che fa aumentare i rischi e seleziono solo prestiti che saranno pagati entro 2/4 anni.

Io per eccesso di prudenza non vado oltre i 48 mesi. Aumentare la durata dei prestiti da comprare può far aumentare leggermente i rendimenti.

Tengo anche in considerazione che le stime che fa Bondora durante questo processo sono appunto solo stime e spesso poco attendibili, in questo caso però in senso buono, cioè sono pessimistiche. A me, ad esempio, sono risultati rendimenti "reali" (al lordo dei ritardi momentanei) più alti di quelli stimati almeno nel 70% dei portafogli che ho creato.

Quello che invece succede restringendo troppo la durata dei prestiti durante la selezione è che anche la velocità con cui otterrò i prestiti nel mio portafoglio si riduce.

Questo succede perché la richiesta di prestiti di buona qualità è altissima. Ultimamente Bondora ha cambiato la politica di assegnazione  pur di accontentare tutti e non solo i grandi investitori.

Quindi se ho fretta di investire tutto subito allora allungo la "loan duration" a 48 mesi.

Ho notato che alzando questo limite accelero il processo di costruzione del portafoglio, in pratica tolgo un limite al sistema che diventa più libero di investire per me.

Naturalmente il frazionamento è una garanzia in più in questi casi ed alzare troppo questo valore aumenta la mia esposizione su determinate posizioni.

Ecco il riassunto del mio flusso:

Country (paesi):

  • La scelta dei paesi non mi tocca molto. So che in Spagna sono concentrati i HR e non mi interessano.

Bondora rating (Valutazione di Bondora):

  • Non vado oltre la C/D.

Loan duration (durata del prestito):

  • Massimo 48 mesi circa.

Interessi:

  • Il cursore si muove dall'1% al 275% di interesse annuo. Non lo tocco perché la selezione del range degli interessi la farà per me il rating che ho indicato sopra. È inutile tentare di acquistare prestiti con rating A/B o C e pretendere il 30% di interessi minimo, quindi quel cursore a me non serve.


Ecco i parametri aggiuntivi che uso io nella creazione del portfolio pro:

  • La prima è la "Massimo investimento per ogni persona che richiede un prestito"

Facile capire che serve a frazionare gli investimenti per singolo prestito in pezzi più piccoli. Normalmente 1€ è poco, 20€ è troppo.

  • La seconda è la "Dimensione offerta"

È un ulteriore frazionamento. Può servire se ho impostato il “massimo investimento” di cui sopra molto alto (20/30€ è molto alto per me, ma ne accelera il funzionamento)

  • La terza è "Limite portfolio"

Il massimo che verrà investito con questi precisi parametri. Ad esempio potrei volere un portfolio costituito solo da ratings “C” con durate lunghe per una limitata fetta del mio investimento.

  • L'ultima è "Saldo liquidità di riserva"

Non mi serve.


Finalmente facendo Click su "Start Investing" do mandato a Bondora di acquisire prestiti per me, precisamente alle condizioni che ho appena impostato!

Distribuzione, rendimenti e capacità di acquisto Bondora. I rendimenti reali sono poi in genere più alti delle stime.

Ora sono attivo!

Sto investendo in prestiti ad alto rendimento! Non è stato difficile, in fondo.


⚠️ Se non sono soddisfatto del portafoglio che ho creato posso:

  • Metterlo in pausa (tasto ⏸)

  • Eliminarlo (tasto 🗑)

  • Farne una copia (tasto 📁)

Normalmente la cosa che mi lasciava più perplesso, all’inizio, era che non succedeva niente dopo la creazione. Capita che ci voglia un bel pò prima di vedere i prestiti (nella sezione “investito”) se ho messo parametri troppo “stretti”.

Ma come fare se voglio modificare un portafoglio?

Un portfolio creato non si può modificare, quindi la funzione che io uso di più è “copia”, perché in un secondo mi permette di copiare un portfolio e lì cambiare quello che voglio. Ad esempio, ho impostato durate troppo brevi? Bene, copio un portafoglio tra quelli che ho creato e allungo le durate, poi magari metto in pausa o cancello il primo.

Il tasto play (▶️ verde) su un portafoglio significa che questo è in pausa e posso riattivarlo. Se vedo invece il tasto “pausa” ⏸, so che è attivo e sta cercando prestiti per me.

I soldi liquidati dagli interessi ogni volta verrano re-investiti e produrranno quella curva esponenziale di profitto che è tipica dell'interesse composto.

Affidarmi al portfolio pro ma da il vantaggio di aumentare tantissimo il controllo dei prestiti che “compro”. Non è affatto sicuro che tutti i prestiti con rating AA/A/B e C o D siano infallibili, ma di certo sono stati considerati più sicuri degli altri e mi fanno partire col piede giusto e con rendimenti comunque favolosi.

Io ho in portafoglio, tra gli altri, prestiti estoni con rating B che rendono il 18% ed altri con rating A che pagano il 12%. Le mie statistiche sono ad oggi molto molto buone.

Nel video sopra ecco come ho impostato il mio Portfolio Bondora PRO passo passo. I rating vanno fino alla B e la duration fino a 36 mesi. Il risultato è un portafoglio prudentissimo che evita la Spagna e i prestiti HR (alto rischio). Il rendimento atteso è superiore al 10% annuo.

Attenzione, il portafogli del video è estremamente prudente rispetto a quanto si può fare su Bondora.

Condividilo su Facebook!

Questi dati mi confermano che ho fatto le scelte giuste (per adesso) non esponendomi a rating più bassi e quindi a rischi inutilmente più alti perché a me basta e avanza già il 15% medio annuo.

Chi si è spinto oltre in passato (utenti poco esperti o troppo avidi) racconta di aver dovuto aspettare molto prima di portare a casa risultati proporzionali ai rendimenti attesi. Alcuni stanno ancora aspettando il recupero dei crediti su alcuni vecchi prestiti ad alto rischio HR.


Scrivo questo articolo perché è esattamente quello che avrei voluto trovare io nel web quando ho conosciuto Bondora e il social lending.


Bondora fornisce questo link con 5€ per fare una prova senza impegno. Con 5€ si possono avere già 5 prestiti da 1€ l'uno.


Leggi i termini d'uso di Bondora

✋🏻Hai domande o suggerimenti? 

Questo blog ha fini puramente informativi ed educativi (disclaimer) 

Aggiungi questo articolo ai tuoi preferiti (CMD+D) e se lo hai trovato stimolante condividilo su Facebook

NOTA IMPORTANTE: Le indicazioni contenute in questa analisi sono da considerarsi meri strumenti di informazione e non intendono costituire in nessun modo consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio,  suggerire o promuovere alcuna forma d'investimento.  Le idee, i concetti e tutto ciò di cui scrivo, sono semplicemente la mia opinione basata su quello che ho studiato e quasi sempre provato io stesso.

Io non sono un consulente d'investimento né aspiro a esserlo.
Leggi il documento completo su:
https://clickadvisor.net/disclaimer

bondora, p2pAdminComment