Rendite passive. Da zero a Bondora!

Cercavo strumenti per costruire rendite passive senza grosso impegno quando ho incontrato Bondora.  Oggi penso che, per creare rendite automatiche senza dover studiare i mercati, il P2P lending, in generale, sia un grande strumento. Bondora è la regina del P2P per chi investe in Euro e cerca rendimenti sopra il 10/15%, ma...

Dove tiene i miei soldi Bondora?

A chi serve Bondora?

Come NON investire con Bondora

Opinioni su Bondora

Le magie dell'interesse composto

Rendimenti in picchiata Bondora

Iniziare con Bondora (Guida passo passo)

 

Conoscere bene Bondora per generare una rendita mensile in poco tempo senza scocciature

Già da bambino ti insegnano che il banco vince sempre...e la statistica lo conferma.  Da adulto il banco è rappresentato dalle banche e abbiamo imparato che queste, appunto, vincono sempre. Allora ci arrabbiamo e imprechiamo per le commissioni, gli investimenti sbagliati, la contabilità intraducibile e soprattutto per gli interessi che paghiamo sul debito.  Su un comunissimo mutuo casa da 100000€ a 30 anni la banca incassa, a tue spese, quasi 100000€ di interessi! 

Ti sei mai chiesto se non ti convenisse essere TU stesso la banca?  Magari si, ma prima non era possibile.  Ora invece si può!  

Bondora è una di quelle piattaforme che ti permette di "fare da banca" prestando, più o meno indirettamente, soldi ai privati per ricevere interessi sul loro debito.

Aggiornamento Bondora 2018: ora è anche in italiano, ci si può iscrivere con Facebook e Google e si può versare con carta di credito per iniziare subito. (ma non avere fretta, leggi prima tutto)

 
 

Bondora è disponibile agli investitori europei e offre "in affitto" frazioni di prestiti accordati in Spagna, Finlandia, Slovacchia ed Estonia. Sembra complicato ma il processo è molto fluido e un grosso vantaggio è che non si pagano commissioni, né per depositare denaro, né per investirlo. Anche riportare soldi  e interessi maturati sul proprio conto italiano è gratis.

Statistiche dal sito Bondora.com

Statistiche dal sito Bondora.com

I soldi che trasferiamo vengono custoditi dalla SEB Bank, un banca scandinava con un rating molto più alto delle banche italiane. Le finanze di Bondora sono separate da quelle degli investitori, quindi, ad oggi,  se Bondora dovesse chiudere i nostri soldi non sarebbero coinvolti.

Bondora, come altri P2P, raggruppa e ordina una grossa serie di prestiti erogati a cittadini di alcuni paesi europei (spesso prestiti al consumo, quindi per comprare auto o TV, ad esempio). Poi ci fa partecipare al prestito quasi virtualmente permettendoci di incassare gli interessi che la gente paga alla finanziaria che ha concesso i prestiti. Così facendo trasferisce su di noi un pò del rischio che comporta prestare e naturalmente gli interessi. Bondora si occupa anche di recuperare i crediti dai ritardatari così che non spetta noi occuparcene. Purtroppo nelle statistiche che pubblica non è sempre chiarissimo l'impatto dei creditori in ritardo, ma resta il fatto che selezionando bene, con rendimenti così alti, è difficile sbagliare troppo. I crediti potenzialmente ritardatari si concentrano sui rating "alto rischio" mentre sono naturalmente infrequenti nei rating più alti.  Chi si lamenta di Bondora è tipicamente uno che ha cercato il massimo rendimento (come da foto sotto) senza curarsi del rischio credito. Io l'ho analizzato il fattore rischio/rendimento invece, e ho tratto le seguenti conclusioni.

Prima di continuare ora ti invito a ripagare l’impegno e la ricerca che abbiamo messo nello scrivere questo articolo: ti basterà condividere il post! A te costa zero, per noi è motivo di soddisfazione! Grazie!

In pratica in pochissimo tempo si può impostare il sistema per avviare una forte rendita passiva.  Ti accorgerai che con semplici settaggi sono possibili rendimenti tra il 27 e il 35% annuo.  Favoloso, no?   Nient'affatto!

Bondora-portafogli-alto-rischio

È proprio qui che chi non ha esperienza normalmente cade e rischia anche di perdere soldi! In questi anni il 30% non è un rendimento raggiungibile senza esporsi a un rischio elevato. Qui parliamo di investimenti, non di scommesse o opzioni binarie. Un sito di scommesse affidabile è William Hill, qui non trattiamo gioco d'azzardo. Ecco perché serve una guida per fare le scelte più produttive riducendo anche i tempi di rientro dagli investimenti.  

Vediamo come funziona! Ecco come ho investito con Bondora.

Seguendo la mia strategia abbasserai enormemente i rischi ma non comprimerai troppo i rendimenti.

Bondora funziona in 14 lingue europee, compreso l'italiano. Le recensioni internazionali sono molto buone e funziona dal 2009, questo ci garantisce una buona affidabilità.

 

 

La prima cosa da fare richiede un secondo, ed è iscriversi. Basta inserire la propria e-mail in questa pagina poi arriva una mail e si compila il resto.

Subito dopo è importante trasferire la cifra che si vuole investire su Bondora. Qui il bello è che abbiamo più possibilità. Un'opzione gradita è poter usare la carta Visa o MasterCard per trasferire immediatamente fondi. Il processo è sicuro ed io ho fatto proprio così per accelerare l'investimento. Presumendo che una carta di credito ha dei limiti se si vuol fare sul serio meglio fare subito un bonifico gratuito.

Il bonifico SEPA è un'operazione che normalmente non ha nessun costo in Europa.  Disporre un bonifico estero di una certa entità può mettere a disagio, è comprensibile, ma io che l'ho fatto consiglio di farlo con fiducia. Decine di migliaia di piccoli investitori in tutto il mondo si rivolgono al P2P e a Bondora per ottenere rendimenti che non esistono più altrove a parità di rischio. Al momento non c'è nessun motivo di preoccupazione.

Appena trasferito il "malloppo" che vogliamo moltiplicare facciamo due conti. Con un interesse del 10/15% in pochi anni riusciremo a raddoppiare la cifra investita. Nella foto vediamo l'effetto dell'interesse composto, cioè quanto aumenta esponenzialmente il capitale una volta avviato il processo di reinvestimento di ciò che si è guadagnato. Esempio: se investo 20000€ dopo un anno ne avrò almeno 200 in più. Se quindi reinvesto di nuovo (Bondora lo farà per noi) il capitale iniziale più quello che ho maturato, con un pò di pazienza e di monitoraggio, il risultato negli anni sarà esponenziale, come mostrato nel grafico.

Bondora-rendimento-composto

Per una serie di ragioni i rendimenti negli anni si stanno lentamente abbassando. Fino a pochissimi anni fa il 18% medio in "automatico" con Bondora non era un'utopia. Ora il range di interessi pagati spazia dal 10% al 22% come da foto in basso. Questo per spiegare che quindi è bene muoversi prima possibile prevedendo che in futuro potremmo doverci accontentare di tassi più magri (comunque altissimi e legali).  Molti che hanno investito solo 4 anni fa affermano di aver già raddoppiato il capitale. Con investimenti tradizionali "sicuri" servirebbero decine di anni per un risultato simile. Un motivo in più per iniziare oggi.

Bondora-rendimenti-in-calo

Bondora-rendimenti-in-calo

I modi di investire sono tre

  • Uno si chiama "Portfolio Manager" ed è il più facile ed immediato.
  • Un altro si chiama "Portfolio PRO".
  • L'ultimo è un sistema tramite API Bondora che è riservato agli utenti avanzati che scelgono di selezionare ogni singolo investimento.

Qui tratteremo solo il primo, il "Portfolio Manager", utile per iniziare quanto prima e cominciare a godere degli interessi pagati. Successivamente analizzeremo il Portfolio PRO.

Accediamo allora alla "Dashboard", la schermata iniziale.

Al centro troviamo un grosso pulsante blu "Activate Portfolio Manager". Facciamo click sulla rotella ⚙️ a destra.  Si aprirà una finestra con questo grafico:

Rendimenti-bondora

Spostando il cursore in basso cambia il rendimento di cui beneficeremo, ovviamente all'aumentare del rendimento aumenta la possibilità di assorbire prestiti concessi a persone meno affidabili e di cui poi il sistema dovrà recuperare il debito.  Considerato che ad esempio un BOT, un titolo di stato decennale, ad oggi, non paga più del 2/3% (e non è reputato neanche troppo sicuro..), è saggio posizionarsi a metà scala per bilanciare rischio e rendimento. Così facendo diciamo alla piattaforma di comprare per noi frazioni di prestiti non troppo rischiosi, la cui affidabilità è considerata ragionevole dagli enti preposti.  Sconsiglio fortemente di esporsi verso destra della scala, verso il 24%. Lì troviamo investimenti il cui successo è molto legato alla capacità del recupero crediti, visto che si tratta di prestiti ad alto rischio, spesso erogati in Spagna. A favore di Bondora c'è da ammettere che la capacità di recuperare i  soldi da chi non paga è molto aumentata negli ultimi anni. Esposizioni opportunistiche offrono altissimi rendimenti ma possono dilatare anche molto il tempo di rientro dall'investimento.

Una volta avviato il Portfolio Manager possiamo spostarci in "Statistics" per vedere come si evolve la nostra posizione.

bondora-link-bonus.png

Riepilogo:

  • Iscriviti
  • Trasferisci capitale in sicurezza
  • Attiva il PortfolioManager
  • Limita i rischi seguendo le mie istruzioni
  • Incassa o reinvesti i rendimenti

Iscrivendoti da questo link eviterai di partire da zero e incasserai i tuoi primi 5€ da investire con Bondora.  Se vuoi salire di livello e impostare un "Portfolio Pro", ho scritto qualcosa che ti interesserà.

Bondora sostiene  statisticamente che il 98% degli utenti ha realizzato rendimenti positivi. Sapere come usarlo può fare una differenza di migliaia di euro nelle tue finanze.

Se hai trovato utile quanto ho scritto ringraziami, allungando il dito sotto, e condividendo questo articolo con chi vuoi tu.

 Fai una domanda

Questo blog ha fini puramente informativi ed educativi (disclaimer

Aggiungi questo articolo ai tuoi preferiti (CMD+D) e se lo hai trovato stimolante condividilo su Facebook